Mistake

Alle volte il pi√Ļ grande errore che si fa e’ rinunciare a essere se stessi per far star bene gli altri. Quando cerchi di diventare qualcuno che non sei. E poi non ti riconosci. Appena realizzi prendi il respiro e rincominci a vivere di nuovo come attore principale della tua vita. Questo periodo dipende un po da quanto sei disposto a perdere. Il mio massimo sono tre giorni per altri tre anni. L’importante √® accorgersene. E scegliere di essere coerenti con se stessi e scegliere lo stare bene. 

Lost again

Io non capisco, perché si tende a essere troppo buoni, è insicurezza?

Mi chiedo spesso.

E imparare a vedere la vita da un altro punto di vista, che non ti fa soffrire? Cio√® ¬†nella visione pi√Ļ giusta. E io anche se la vedo non mi do fiducia e le metto in analisi e poi in pratica.

Io mi emoziono, io mi blocco, io mi agito, io cerco subito di capire, io che penso troppo, io che ho troppo e poco, io che mi colpevolizzo perch√© ¬†ho litigato con lui e gli ho detto quello che pensavo, io che ho cercato di andargli incontro, io che non ne voglio sapere, io che mi ritrovo spaventata dall’amore, io che gioco a dimenticare, io che ormai non ho pi√Ļ niente da dare, io che ho un buco nello stomaco, io e ancora io.

Non era una favola.

Ciao. 

Mi dispiace molto, mi rendo conto di aver esagerato, di essere stata una persona cattiva con le parole, non so, se ti ho ferito in qualcosa, me ne dispiace molto perch√© avrei voluto l’opposto. √ą ora che quella bolla di sapone e’ scoppiata sento la mancanza di quei momenti. Sento la mancanza dei tuoi messaggi e mi pare di impazzire. E poi la cosa pi√Ļ brutta √® farti diventare un ricordo. Non vorrei, vorrei provare a star bene con te, a fare un milione di baci sotto l’albero. A raccontarci la vita. A ridere ascoltando musica anni 90,  a guardare film da nerds, insomma quei piccoli dettagli che mi mancano ora.